Chiesa di San Gregorio

    Situata su uno dei cardini dell’antico tracciato greco-romano, nell'omonima strada del centro storico di Napoli, resa caratteristica dalle famose botteghe di pastori e artigianato sacro.

    Interno Chiesa San Gregorio Armeno
    Navata Chiesa San Gregorio Armeno
    Interno Chiesa San Gregorio Armeno

    Info

    NAPOLI (NA)

    via San Gregorio Armeno 1

    Orario

    lun mar mer gio ven

    apertura
    09:00
     
    chiusura
    12:00
     

     

    sab dom

    apertura
    09:00
     
    chiusura
    13:00
     

    Artecard

    Biglietti

    Ingresso gratuito

    La chiesa di San Gregorio Armeno o San Biagio Maggiore, con il relativo complesso conventuale, è ubicata nell'omonima strada del centro storico di Napoli , resa caratteristica dalle famose botteghe di pastori e artigianato sacro.

    Fondato nell’VIII sec. dalle monache di S. Basilio fuggite dall’Oriente con le spoglie di San Gregorio, il monastero fu unito mediante un cavalcavia a quello di S. Pantaleone (sec. VIII).

    Nel 1572-77 l’arch. V. della Monica rifece il convento; la chiesa venne ancora ricostruita su progetto di G.B. Cavagna (1574-80).

    La facciata, seppur sproporzionata,  presenta nella parte inferiore una cancellata con 3 arcate a bugne di piperno ed in quella superiore 4 lesene tuscaniche alternate a finestroni che illuminano il coro. Dal vestibolo si accede al magnifico chiostro di Della Monica (1580), che concepì questo spazio in funzione prettamente paesaggistica.
    Al centro, fra le piante di agrumi, una fontana marmorea e le statue di Cristo e della Samaritana (1733) del Bottigliero. L’interno conserva l’impianto cinquecentesco, nel quale è inserita la fastosa decorazione barocca: un’unica navata rettangolare con cappelle laterali ed abside a terminazione piatta. Lascia esterrefatti la grandiosità decorativa dell’insieme arricchita dallo strepitoso soffitto intagliato e dorato.

    L'atrio, severo e scuro, regge il piano del coro con quattro pilastri e le relative piccole volte ad essi collegati.

    Il portale principale presenta dei bellissimi battenti disegnati con originali linee di ispirazione classica ed eseguiti nel 1792. In ciascuno degli scomparti dei tre battenti figurano rispettivamente, intagliati a rilievo, San Lorenzo, Santo Stefano e gli Evangelisti.


    L'interno presenta una navata unica, con quattro cappelle laterali e cinque arcate per ciascun lato, che termina con un'abside a pianta rettangolare, sormontata da una semicupola decorata con La gloria di San Gregorio di Luca Giordano.

    Di straordinaria fattura è il soffitto a cassettoni, realizzato nel 1580 dal pittore fiammingo Teodoro d'Errico su commissione della badessa del convento Beatrice Carafa, i cui scomparti con intagli dorati allocano tavole con la raffigurazione della vita dei santi le cui reliquie sono custodite nel complesso conventuale.

    Nelle quattro cappelle laterali destre vi sono, tra l'altro, L'Annunciazione di Pacecco De Rosa, la Vergine del Rosario di Nicola Malinconico e notevoli affreschi di Francesco Di Maria. Sul lato sinistro si può ammirare invece un superbo San Benedetto attribuito allo Spagnoletto.

    La chiesa di San Gregorio Armeno si trova in pieno centro storico nell'omonima strada.

    Attualmente non ci sono curiosità su questo sito.

    Ogni week-end a Napoli

    Se stai per visitare Napoli o vuoi solo conoscere meglio la tua città non perderti i tour organizzati ogni week-end dell'anno a Napoli!

    Tour Quartieri Spagnoli a Napoli
    Tour Cimitero Fontanelle e Sanità a Napoli
    Tour Spaccanapoli centro antico e Duomo di Napoli
    Visite guidate Napoli

    Please publish modules in offcanvas position.

    Amedeo Colella spettacolo Napoli